UN PROGETTO DI ALFREDO ACCATINO

Attenzione! Queste pagine non contengono opere di Modigliani, Picasso o di uno degli altri 50 straordinari autori, sempre e solo loro, che danno il titolo a mostre-evento. L’arte è qualcosa di più complesso della semplice divulgazione di massa che, nel tempo, ha trasformato gli artisti in prodotti, facili da comprendere e da consumare.
Non esisterebbero le avanguardie storiche senza maestri sconosciuti alla massa (ma certo non a musei e collezionisti). E non si sarebbe formata una cultura del ‘900 senza l’apporto di fotografi, designer, scenografi, illustratori, progettisti, costumisti, visualizer, che in queste pagine vogliamo riproporre. Perché, se non avessero operato maestri come Malevic, Exter, Scheiber, Itten, De La Fresnaye, Jawlesky, Rietveld, Schad, Dexel, o personaggi trasversali e imprevedibili come Galantara, Codognato, Seltenhammer, Vertes, Copi, Topor (chissà quanti di voi li conoscono?), o autori italiani come Chiattone, Wildt, Cagnaccio di San Pietro, Thayaht, Donghi, Melli, Crippa, Gnoli, Pascali, non sarebbe proprio esistita l’arte contemporanea. E forse, non saremmo esistiti neanche noi.

P.S. Segueteci anche ogni mese su ARTeDOSSIER

lunedì 11 maggio 2015

UNA VITA. STESSO ORGOGLIO.


Doris Zinkeisen (1898 - 1991), pittrice, fotografa, scrittrice, costumista. A sinistra in un suo autoritratto del 1929 a 31 anni. A destra, nel 1990, a Suffolk, a 92 anni: 10 mesi prima di morire.
Scozzese, ha lavorato per il teatro e per il cinema come costumista. Tra gli altri, per il film biografico sulla Regina Vittoria, Victoria the Great e per la versione cinematografica di Show Boat. Nel 1941, durante la Seconda Guerra Mondiale, Doris Zinkeisen e sua sorella Anna lavorarono come artiste di guerra per la Commissione dell'Europa del Nord-Est per la Croce Rossa britannica e l'Ordine di San Giovanni. Ha lavorato come pittrice anche per gli arredi del transatlantico Queen Mary. Le illustratrici di libri per ragazzi Janet e Anne Grahame Johnstone sono sue figlie.
Si fa sempre i conti con le proprie radici.

Doris Zinkeisen: New Idea portrait with leaf background (1929) by Harold Cazneaux
 

Nessun commento:

Posta un commento