UN PROGETTO DI ALFREDO ACCATINO

Un viaggio non scontato tra artisti, visionari e designer da tutto il mondo, molto lontano dai soliti 50 nomi. Non esisterebbero le avanguardie storiche senza maestri sconosciuti alla massa (ma certo non a musei e collezionisti). E non si sarebbe formata una cultura del ‘900 e del contemporaneo senza l’apporto di pittori, scultori, fotografi, designer, scenografi, illustratori, progettisti, costumisti, visualizer, che in queste pagine vogliamo riproporre. Immagini e storie – spesso straordinarie - che rischiavamo di perdere o dimenticare.


Seguiteci anche ogni mese su ARTeDOSSIER
https://www.facebook.com/museoimmaginario.museoimmaginario

https://www.facebook.com/Il-Museo-Immaginario-di-Allfredo-Accatino-487467594604391/




sabato 9 gennaio 2016

DESIGNPANOPTIKUM, BERLINO. Fascino e orrore degli oggetti

Ecco, il sogno DADA esiste. E’ il Museo Surreale degli Oggetti Industriali di Berlino Designpanoptikum, che ospita la strana collezione del fotografo e artista russo moscovita, naturalizzato tedesco, Vladimir Korneev che lo ha fondato nel 2010 e che è in continua evoluzione e trasformazione, tanto che ora si è anche trasferito accanto alla Isola del Musei. Poche le notizie su di lui "... a un certo punto in Russia mi mancava l'aria" ma so che Hartmann e Hausmann avrebbero un amico con cui passare i pomeriggio di pioggia.


 
 
Un museo lontano dai soliti circuiti che vi lascerà senza fiato. E' un luogo dove passato e futuro si intrecciato per creare un mondo meraviglioso, a tratti inquietanti rielaborando in scene teatrali gli oggetti quotidiani e industriali degli ultimi 150 anni, riassemblati per creare un mondo nuovo e retro-tech gli oggetti del passati trovano nuova vita e collocazione. Accanto alle sue fotografie analogiche, belle e disturbanti uno po' nello stile  MASCHINENKUNST.



vlad, a destra, e il sottoscritto

Un percorso che sarà raccontato direttamente da Vlad, con aneddotti e indovinelli, in qualche lingua. Per questo risulta vana la ricerca di descrizioni o spiegazioni nel Museum für skurrile Objekte (e vedete le foto di entrambi gli allestimenti). Per entrare in questo incubo bastano solo 8 euro.



 
 


 MASCHINENKUNST: Erste Internationale Dada-Messe 1920 maschinenkunst - blogger640 × 533Ricerca tramite immagine Galerie Otto Burchard, Berlin, 30 June-25 August 1920. Right to left, Raoul Hausmann, (seated) Hannah Höch, Otto Burchard, Johannes Baader, ...  


Nessun commento:

Posta un commento