Un progetto di Alfredo Accatino

Attenzione! Queste pagine non contengono opere di Modigliani, Picasso o di uno degli altri 50 straordinari autori, sempre e solo loro, che danno il titolo a mostre-evento. L’arte è qualcosa di più complesso della semplice divulgazione di massa che, nel tempo, ha finito per trasformare gli artisti in prodotti, che devono essere facili da comprendere e da consumare.
Non esisterebbero le avanguardie storiche senza maestri sconosciuti alla massa (ma certo non a musei e collezionisti). E non si sarebbe formata una cultura del ‘900 senza l’apporto di fotografi, designer, scenografi, illustratori, progettisti, costumisti, visualizer, che in queste pagine vogliamo riproporre. Perché, se non avessero operato maestri come Malevic, Exter, Scheiber, Itten, De La Fresnaye, Jawlesky, Rietveld, Schad, Dexel, Brauner, o personaggi trasversali e imprevedibili come Galantara, Codognato, Seltenhammer, Vertes, Copi, Topor (chissà quanti di voi li conoscono?), o autori italiani come Chiattone, Wildt, Cagnaccio di San Pietro, Thayaht, Donghi, Melli, Crippa, Gnoli, Pascali, non sarebbe proprio esistita l’arte contemporanea. E forse, non saremmo esistiti neanche noi.

P.S. Segueteci anche ogni mese su ARTeDOSSIER

martedì 11 dicembre 2012

25 ANNI DI NUVOLE. 1890-1925


Akseli Gallen-Kallela, 1912
Nikolai Konstantinovich Rerikh or Nicolaj Roerich  Battle of the Heavens 1912

Veleggiavano nuvolette nel cielo,
quattro pezzetti di nuvole;
dalla prima alla terza erano persone;
la quarta era un cammello.
A quelle, incuriosita
se ne unì per strada una quinta;
da essa, nel grembo azzurro del cielo
un elefantino si staccò dietro un altro.
E non so se le abbia spaventate la sesta,
ad un tratto le nuvolette scapparono via.
 E dietro a loro, per mangiarle,

come una gialla giraffa, correva il Sole.

 Vladimir Majakoskij -  Scherzi di nuvole, 1924

Konstantin Bogaevsky. 1925


 Boris Anisfeld, nuvole sul Mar Nero, 1905
 Lake Balaton with Wreathing Clouds, ca 1905, Vaszary János.

Mikalojus Ciurlionis, 1905
 'Clouds', Tom Thomson, 1915.
Kees van Dongen, 1922

Odio le nuvole. Non sanno che andarsene di qua e di la.
Sergej Esenin, 1919

Arkhip Kuindzh, 1892
Le nuvole tramano
per fare prigioniera la luna:
la luna suona la conchiglia magica.
Al suono incantato svaniscono le tenebre;
le nuvole navigano bianche
come schiuma, al chiaro di luna.

RabinDranath Tagore, 1928
Aggiungi didascalia

Nikolai Nikanorovich Dubovskoy (1859 - 1918)


 Emile Nolde e il mare della Nuova Guinea, 1914















1 commento:

  1. Moneta del forestiero - Jorge Carrera Andrade

    Amico delle nubi,
    forestiero sperduto nel pianeta,
    tra pietre illustri, in mezzo a macchine
    io spartisco il sole del tropico in monete.

    Cittadini di nebbia, uomini del vino
    e del travestimento azzurro, dello scrigno
    e del dio dei numeri,
    io leggo nelle vostre belle maschere

    Cibo di spine dal sapore di gelo
    mi offrite giorno per giorno.
    Niente vi chiedo,
    cinici locandieri della terra,
    guardiani di un incerto paradiso.

    Mercanti di vespai.
    Sono l'uomo dei tropici azzurri.
    Dalla luna ho il mandato di spiarvi,
    io, l'agente segreto delle nubi.

    RispondiElimina