Un progetto di Alfredo Accatino

Attenzione! Queste pagine non contengono opere di Modigliani, Picasso o di uno degli altri 50 straordinari autori, sempre e solo loro, che danno il titolo a mostre-evento. L’arte è qualcosa di più complesso della semplice divulgazione di massa che, nel tempo, ha finito per trasformare gli artisti in prodotti, che devono essere facili da comprendere e da consumare.
Non esisterebbero le avanguardie storiche senza maestri sconosciuti alla massa (ma certo non a musei e collezionisti). E non si sarebbe formata una cultura del ‘900 senza l’apporto di fotografi, designer, scenografi, illustratori, progettisti, costumisti, visualizer, che in queste pagine vogliamo riproporre. Perché, se non avessero operato maestri come Malevic, Exter, Scheiber, Itten, De La Fresnaye, Jawlesky, Rietveld, Schad, Dexel, Brauner, o personaggi trasversali e imprevedibili come Galantara, Codognato, Seltenhammer, Vertes, Copi, Topor (chissà quanti di voi li conoscono?), o autori italiani come Chiattone, Wildt, Cagnaccio di San Pietro, Thayaht, Donghi, Melli, Crippa, Gnoli, Pascali, non sarebbe proprio esistita l’arte contemporanea. E forse, non saremmo esistiti neanche noi.

P.S. Segueteci anche ogni mese su ARTeDOSSIER

martedì 26 luglio 2016

IO NO. IL CORAGGIO NON HA BISOGNO DI GRIDARE. AUGUST LANDEMESSER.

 

13 giugno 1936: varo della nave scuola della marina militare tedesca, la Horst Wessel, arsenale navale Blohm + Voss di Amburgo. Davanti a Hitler, venuto a presiedere la Cerimonia centinaia di operai alzano il braccio nel saluto nazista. Uno solo non lo fa: August Landmesser (Moorrege, 24 maggio 1910 – Stagno, 17 ottobre 1944).

Questa foto fu ritrovata solamente nel 1991 e Horst venne riconosciuto dai nipoti.
August Landmesser (Moorrege, 24 maggio 1910 – Stagno, 17 ottobre 1944) è stato un operaio tedesco, oppositore politico antinazista negli anni trenta. Fu uno dei pochi tedeschi che si opposero pubblicamente al potere di Adolf Hitler.

Condannato come oppositore, venne poi mandato al fronte in un battaglione punitivo. Sua moglie Irma Eckler venne internata e uccisa con eutanasia nel 1942 come malata mentale. August è scomparso in guerra nel 1944. 






Nessun commento:

Posta un commento